Martedì, Gennaio 16, 2018
jtemplate.ru - free extensions for joomla

Dall'Atletico Antonelli al Real Venaria

Venerdì, 20 Giugno 2014 11:11 Scritto da  Daniele Pallante
Vota questo articolo
(4 Voti)
Davide Ingoglia Davide Ingoglia

Ingoglia, presidente e fondatore: "Un mutamento del progetto nato sette anni fa"

 

C’è una nuova società a Venaria, nata sulle ceneri dell’Atletico Antonelli. Si chiama Real Venaria, giocherà al Don Mosso (il campo in erba naturale e il sintetico a fianco), e dell’Atletico Antonelli avrà categoria e, soprattutto, dirigenza. A spiegare questa novità è Davide Ingoglia, fondatore e presidente dell’Atletico Antonelli: “Risulta come una nuova società, ma è un cambio di denominazione, dall’Atletico Antonelli al Real Venaria, un mutamento del progetto nato sette anni fa e portato avanti molto bene per tutto questo periodo. Spiego questa scelta con un aneddoto: quando arrivavamo sui campi come Atletico Antonelli, tanti ci chiedevano di dove eravamo. Adesso siamo, orgogliosamente, il Real Venaria. è un segno del rilancio che vogliamo dare alla nostra società e anche un segno di appartenenza al comune di Venaria”.

Un cambiamento non solo formale, comunque. C’è un avvicendamento al vertice della società, perché il nuovo presidente è Domenico Russo, che finora era vicepresidente, mentre Davide Ingoglia diventa presidente onorario. Direttore generale Giuliano Trapella, promosso dalla carica di direttore sportivo. La Prima squadra rimarrà in Seconda categoria - “puntando a fare un buon campionato” spera Ingoglia - con la conferma, in panchina, della coppia di allenatori composta da Antonio Cerrone e Roberto Mercadante. Niente Juniores, “ma ci stiamo pensando”.
L’altra grande novità si chiama Scuola calcio. “Apriamo il grande mondo della Scuola calcio - annuncia Ingoglia -, una novità per noi, ricca di spunti interessanti. L’ambizione è riuscire a coprire tutte le fasce, dai Piccoli amici agli Esordienti, c’è il tempo per farlo, anche se non partiamo prestissimo. In settimana scioglieremo la riserva su due figure fondamentali che ancora ci mancano, il segretario e il responsabile della Scuola calcio”. Ma non finisce qui, perché all’interno del settore dei più piccoli “faremo sicuramente una Scuola calcio femminile, ci crediamo molto” conclude Ingoglia.

In edicola

Calcio a 5

ANNO DI SPORT 2013