Martedì, Gennaio 16, 2018
jtemplate.ru - free extensions for joomla

Pont Donnaz - Torricelli nuovo responsabile Giovanili

Giovedì, 19 Giugno 2014 17:30 Scritto da  Ludovico De Donno
Vota questo articolo
(0 Voti)

L'ex difensore della Juventus arriva alla corte del neo presidente Pierre Calliera

A volte ritornano. Campioni del passato, che hanno vinto scudetti e calcato i campi della Champions League (o Coppa Campioni, come si chiamava una volta), se non addirittura indossato la maglia della Nazionale. Campioni che adesso ripartono dai campi dei dilettanti. Stiamo parlando di Moreno Torricelli, nuovo responsabile del Settore giovanile e della Scuola calcio del Pont Donnaz Hone Arnad, quattro stagioni dopo le non esaltanti esperienze come allenatore.Non solo Torricelli, il Pont Donnaz Hone Arnad ha un nuovo presidente. Infatti Giuseppe Stanca ha deciso di passare la mano: tra gli artefici del progetto di unificazione messo in atto la scorsa estate tra i dirigenti dei due sodalizi calcistici più rappresentativi della Bassa Valle d’Aosta e primo presidente di questa fusione, per motivi professionali e famigliari ha lasciato la carica, pur rimanendo all’interno nel consiglio direttivo. Il comando della società con sede a Pont-Saint-Martin è passato a Jean Pierre Calliera. Sarà appunto l’imprenditore di Hone, che insieme al fratello Roberto e alla sorella Francesca è alla guida della Vita di Arnad (affermata azienda di trasporto passeggeri fondata dal papà Sergio che da più di 50 anni opera in Valle d’Aosta e non solo) ad assumere dal  prossimo luglio la carica di presidente del Pont Donnaz Hone Arnad. Nel ruolo di vice presidente lo affiancherà il fratello Roberto. Come primo atto al vertice della società valdostana, per la stagione sportiva 2014/2015, i  fratelli Calliera hanno affidato la responsabilità tecnica di tutto il Settore giovanile e della scuola calcio della società, all’ex calciatore della Juventus, della Fiorentina e della Nazionale Italiana Moreno Torricelli. Uno che di calcio dilettantistico se ne intende, visto che la Juventus lo aveva scoperto alla Caratese, in serie D. E le sue esperienze in panchina sono state negli Esordienti della Fiorentina, poi nella Pistoiese e nel Filigine. In Valle d’Aosta sarà la sua prima esperienza da dirigente.

In edicola

Calcio a 5

ANNO DI SPORT 2013