Sabato, Febbraio 24, 2018
jtemplate.ru - free extensions for joomla

Mercato - Colpaccio Alessandria, preso Baiocco

Sabato, 18 Gennaio 2014 15:01 Scritto da  redazione
Vota questo articolo
(1 Vota)

Il centrocampista ex Juve, Perugia, Brescia e Catania sposa la causa dei Grigi.

Gran colpo in casa Alessandria: acquistato Davide Baiocco. Il centrocampista 38enne (che ha giocato, tra l'altro, nella Juventus, nel Perugia, nel Brescia e nel Catania) arriva dall'esperienza alla Cremonese e vestirà la casacca dei Grigi fino a giugno 2014. Qualità, esperienza e carisma per dare un apporto fondamentale alla promozione dei Grigi in C unica, a partire dalla gara di domenica contro il Monza.

Il direttore sportivo dell'Alessandria, Massimiliano Menegatti è entusiasta: "Dal punto di vista fisico e mentale si tratta di un calciatore ancora in condizione, per Alessandria diventa un elemento importante. Portiamo un supergiocatore. La squadra a volte ha peccato nella gestione della partita, ci siamo orientati quindi su un elemento di grande calibro. Più andiamo avanti e più le partite diventeranno "finali", ce ne rimangono quindici e ci vuole un forte aspetto mentale".

LE PRIME PAROLE DI DAVIDE BAIOCCO
“Sono arrivato qui per la volontà di persone che mi hanno voluto in maniera forte. Quando alla mia età vieni cercato per un progetto così serio, così ambizioso, in una società gloriosa come l’Alessandria, sicuramente questo dà stimoli importanti.
Qui mi sento di dare quello che ho sempre dato in carriera: le mie caratteristiche sia tecniche che morali, la mia esperienza maturata in vent’anni di calcio giocato, mettendo tutto a servizio della società, del Mister e dei miei compagni di squadra. Quando l’allenatore lo riterrà opportuno, cercherò di essere utile anche in campo. Il gruppo è molto forte e la piazza è dichiaratamente ambiziosa. Vorrei precisare che non sono qui per disputare 15 partite, ma per dare il mio contributo, affinché l’Alessandria centri il suo obiettivo: la permanenza nella C unica. Questa è l’unica cosa che conta.
L’approccio con la squadra è stato ottimo, conoscevo già alcuni componenti della rosa, come Taddei, Sabato, Rantier, Cammaroto, Servili e Valentini. Il gruppo è sano, forte; mi sono trovato subito bene: già da questo primo allenamento, perché mi hanno fatto sentire come se fossi qui da tanto. Ho avuto un’ottima impressione del Direttore Sportivo e del Mister, sia dal punto di vista professionale che morale. A questo aspetto tengo molto, perché a 38 anni conta, oltre alla professionalità e al lavoro, il rapporto umano, la serietà e la schiettezza e mi sono sembrate persone schiette e sincere, con gli obiettivi chiari in testa e con molta umiltà. Perciò posso dire che ci sono le basi per poter lavorare per il nostro obiettivo”.

Fonte: www.alessandriacalcio.it

Ultima modifica il Sabato, 18 Gennaio 2014 18:44

In edicola

Calcio a 5

ANNO DI SPORT 2013